I climatizzatori sono generalmente destinati a raffreddare l'aria di uno o più locali contemporaneamente, prelevando il calore all’interno dell’abitazione per evacuarlo verso l’esterno.

Climatizzatore - modo raffrescamento

Air conditioner in colling mode

Modo multisplit (1 unità esterna + diverse unità interne)

Se un climatizzatore permette di produrre freddo e di raffrescare l’ambiente durante l’estate, può anche essere utilizzato per riscaldare l’abitazione in inverno. Questa duplice funzione è garantita dai climatizzatori detti reversibili, o dalle pompe di calore.

Climatizzatore reversibile - modo riscaldamento

Air conditioner in heating mode

Modo split (1 unità esterna + 1 unità interna)                                                         1 = unità esterna / 2 = unità interna

Esistono diverse famiglie di climatizzatori. Oltre ai climatizzatori monoblocco che attualmente non sono certificati da Eurovent Certita Certification, esistono 2 tipi di climatizzatori:

- gli “split” (o monosplit), composti da un’unità esterna e da un’unità interna,
- i “multisplit”, composti da un’unità esterna e da più unità interne.

Nel caso dei climatizzatori “multisplit” reversibili, tutte le unità interne funzionano contemporaneamente nella stessa modalità, in modo raffrescamento oppure in modo riscaldamento. Non è possibile avere alcune unità interne che funzionano in modo raffrescamento ed altre in modo riscaldamento. (Per questa funzionalità: cfr. il programma Flusso di refrigerante variabile - VRF)

Secondo la loro posizione, esistono diversi tipi di unità interne:

  • Le unità a parete o “split” (1)
  • Le consolle (2)
  • Le unità a soffitto (3)
  • Le cassette (4)

 

Principio di funzionamento

Un climatizzatore si compone di 5 elementi:

  1. Un fluido refrigerante che circola all’interno del climatizzatore. Questo fluido cambia stato all’interno di ogni componente allo scopo di convertire l'energia prelevata dall’abitazione e rigettarla sotto forma di calore verso l’ambiente esterno.
  2. Un evaporatore, denominato anche “scambiatore”. Recuperando le calorie presenti nell'aria interna, trasforma il fluido refrigerante in gas per evaporazione.
  3. Un compressore, alimentato da un motore (elettrico), che aumenta la temperatura del fluido che esce dall'evaporatore, aumentandone la pressione.
  4. Un condensatore, denominato anche “scambiatore”, che garantisce il trasferimento dell’energia che si produce durante il cambiamento di stato del fluido verso l’ambiente esterno. La condensa trasforma il gas che esce dal compressore in liquido.
  5. Un riduttore di pressione che diminuisce la pressione del liquido che esce dal condensatore affinché il fluido refrigerante possa ricominciare un nuovo ciclo.

Nel caso di un climatizzatore reversibile, o pompa di calore aria-aria, il funzionamento è invertito. L’evaporatore diventa un condensatore e viceversa. In questo modo, l’apparecchio può catturare il calore nell'aria esterna per diffonderlo verso l’interno.

Vantaggi di un climatizzatore split o multisplit

Un climatizzatore attinge l’energia gratuitamente nella natura. Rinnovate incessantemente dal sole, il vento e le precipitazioni, le calorie prelevate nell'ambiente (aria) sono inesauribili.

In seguito alla nuova normativa europea a favore della vendita di impianti di riscaldamento efficienti, le prestazioni dei climatizzatori si sono recentemente evolute: l’efficienza di un climatizzatore, a lungo caratterizzata dall’efficienza energetica istantanea denominata EER per il modo raffrescamento e COP per il modo “riscaldamento”, oggi è caratterizzata da prestazioni che riflettono l'efficienza energetica del climatizzatore tutto l’anno. Parliamo in questo caso di SEER (Indice di efficienza energetica stagionale, per il modo raffrescamento) e SCOP (Coefficiente di prestazione stagionale per il modo riscaldamento).

Infine, queste prestazioni stagionali sono associate a classi energetiche (A++, A+, ecc.) che permettono di confrontare facilmente i climatizzatori tra loro.

Air conditioner label

Confrontare per operare la scelta giusta

Per fare la scelta giusta, non vi è nulla di più semplice, basta confrontare i prodotti. Tuttavia, quando le prestazioni degli apparecchi non sono certificate, è praticamente impossibile.

La certificazione permette di confrontare i prodotti in modo obiettivo.

  • Le prestazioni dei prodotti sono valutate secondo gli stessi criteri ed i risultati sono espressi in una stessa unità di misura, a prescindere dal paese dove sono fabbricati o commercializzati i prodotti.
  • Un prodotto certificato presenta prestazioni verificate da un organismo accreditato imparziale, indipendente e competente.
  • I prodotti certificati sono conformi alle norme.
  • Un prodotto le cui prestazioni sono certificate funzionerà in conformità alle specifiche annunciate dal fabbricante.

Prestazioni certificate

  • SEER (Seasonal Efficiency Energy Ratio) = Indice di efficienza energetica stagionale
  • SCOP (Seasonal Coefficient of Performance) = Coefficiente di prestazione stagionale
  • dBA (decibel con curva di ponderazione A) = Unità di misura utilizzata per la quantificazione del rumore ambientale.