Nel Regno Unito, l'inquinamento atmosferico è diventato un problema importante, con una crescente gamma di voci che richiedono la legislazione nazionale sotto forma di una nuova legge sull'aria pulita.

La preoccupazione per la scarsa qualità dell'aria è stata sostenuta da evidenze sotto forma di una pubblicazione dei medici britannici sottolineando i legami tra inquinamento e una serie preoccupante di problemi di salute. Every breath we take: The lifelong impact of air pollution dall’Università reale dei medici si osserva che sia gli inquinanti esterni che interni possono creare molti rischi per la salute, inclusi il cancro, l'asma, l'ictus, le malattie cardiache, il diabete, l'obesità e le alterazioni legate alla demenza.

Mentre gran parte dell'attenzione attuale nel Regno Unito sta attuando la riduzione dell'inquinamento dei veicoli diesel, una delle conclusioni chiave della relazione è la necessità di "rafforzare la nostra comprensione dei principali fattori di rischio e degli effetti della scarsa qualità dell'aria nelle nostre case, scuole e posti di lavoro". La relazione rileva quindi che è essenziale misurare e monitorare meglio la qualità dell'aria interna.

La relazione rileva anche che

"al di là degli inquinanti interni più conosciuti, come il fumo di tabacco passivo, ci sono altri rischi che possono essere esposti dagli occupanti, che vanno dal NO2 dalla cottura a gas a solventi che lentamente penetrano dalle materie plastiche, dalle vernici e dagli arredi a, ironicamente i rinfrescanti che possono reagire chimicamente per generare inquinanti atmosferici"

Fortunatamente, la tecnologia di ventilazione in una varietà di forme - dalla MVHR (Ventilazione meccanica con recupero di calore) all'entrata positiva di ventilazione - può fornire un approvvigionamento di aria sana, filtrando gli inquinanti e svolgendo anche un altro ruolo chiave di qualità dell'aria per prevenire l'accumulo di condensa, che a sua volta può causare spore di muffa che danneggiano il polmone.

Oltre a questo, gli organismi rappresentativi dell'HVAC (riscaldamento, ventilazione e condizionamento dell’aria) ritengono che gli edifici possano fornire una difesa necessaria anche contro l'inquinamento atmosferico esterno - in poche parole: l'arresto dell'inquinamento atmosferico alla porta'. In questo contesto, il metodo antico di aprire semplicemente finestre per la ventilazione servirà solo a portare l'inquinamento nell'edificio.

"Al contrario, l'associazione dei servizi di ingegneria civile afferma che una busta ben chiusa di edifici, combinata con un'efficace filtrazione dell'aria in entrata, può ridurre la penetrazione di particelle del 78%."

Mentre gli attivisti del Regno Unito continuano a richiedere nuove normative per ridurre l'inquinamento esterno, gli organismi dell'HVAC chiedono un miglioramento degli standard di qualità dell'aria negli edifici, come ad esempio l'utilizzo dei regolamenti per l'edilizia per l'uso della ventilazione meccanica.

Ci sono anche prove recenti sulla ricerca che una buona qualità dell'aria negli uffici può migliorare anche il pensiero dei lavoratori. Uno studio condotto da tre università - la scuola di salute pubblica di TH Chan di Harvard, l'Università di Stato di New York e l'Università di Siracusa l'anno scorso ha concluso che una migliore qualità ambientale dell'interno migliorava notevolmente la funzione cognitiva.
Lo studio ha scoperto che i risultati delle prestazioni cognitive dei dipendenti sono risultati mediamente superiori al 101 per cento negli ambienti di edilizia verde con ventilazione migliorata rispetto ad un ambiente costruttivo convenzionale.

Questo studio suggerisce che

'gli ambienti interni possono avere un impatto profondo sulla prestazione decisionale dei lavoratori, che è un indicatore primario della produttività dei lavoratori'

afferma il dottor Joseph Allen di TH Chan, il principale investigatore principale dello studio.

Così i sistemi di ventilazione meccanica e aria condizionata dotati di filtri appropriati (filtri NOx in uscita per difendersi dagli effetti del diesel esterno possono essere acquistati insieme a filtri convenzionali) dovrebbero essere sempre più considerati come una specifica essenziale per garantire una migliore qualità dell'aria per migliorare la salute e la produttività degli occupanti.