Gli scambiatori di calore

Gli scambiatori di calore sono componenti degli impianti frigoriferi.

Principio di funzionamento

Possono essere certificati tre tipi di scambiatori di calore:

  • Gli evaporatori ad aria per la refrigerazione (Dx Air Coolers)

Sono destinati principalmente ad equipaggiare le celle frigorifere. L’aria esterna è raffreddata dal fluido refrigerante che evapora ed è diretto verso la cella frigorifera. La temperatura dell'aria in uscita può essere molto bassa (attorno a -30°C).

  • I condensatori ad aria per la refrigerazione (Air Cooled Condensers)

Sono installati principalmente nei gruppi di produzione d’acqua ghiacciata. Permettono al fluido refrigerante di passare dallo stato “gassoso” allo stato “liquido” raffreddandolo per convezione forzata con l'aria. Questi apparecchi sono progettati per essere installati all'esterno.

  • I raffreddatori di liquido o aerorefrigeranti (Dry Coolers)

Permettono di raffreddare l'acqua utilizzata in un circuito chiuso per convezione forzata con l'aria. Gli aerorefrigeranti possono essere utilizzati per raffreddare l'acqua dei condensatori ad acqua dei gruppi di produzione d’acqua ghiacciata o per applicazioni di free cooling. L'aerorefrigerante è adatto a potenze frigorifere elevate. Questi apparecchi sono progettati per essere installati all'esterno.

Possono essere utilizzati diversi refrigeranti per gli Evaporatori e Condensatori ad aria (R404A, R134a, R507A, R407A,…).

L'acqua utilizzata negli aerorefrigeranti può contenere glicole in diverse proporzioni.

Vantaggi di uno scambiatore di calore

  • Modularità

Gli evaporatori ad aria, i condensatori ad aria e gli aerorefrigeranti, nonostante abbiano funzioni diverse, presentano un aspetto, un design e vantaggi comuni. Sono impianti modulari facilmente trasportabili, installabili e adattabili alle singole esigenze. Il numero di moduli di un sistema è determinato al momento del dimensionamento. Può essere elevato ed offrire moltissime soluzioni.

  • La scelta dei refrigeranti (evaporatori ad aria e condensatori ad aria)

Gli evaporatori ad aria e i condensatori ad aria possono essere utilizzati con diversi refrigeranti in funzione delle esigenze.  Sono in corso progetti che considerano refrigeranti naturali con indici GWP ridotti, come il biossido di carbonio CO2 o l’ammoniaca NH3.

  • Vantaggi sanitari ed economici (aerorefrigeranti)

Gli aerorefrigeranti non presentano alcun rischio sanitario, come la legionella poiché funzionano a circuito chiuso. Permettono inoltre di realizzare risparmi d’energia grazie al free cooling.

Confrontare per operare la scelta giusta

Per fare la scelta giusta, non vi è nulla di più semplice, basta confrontare i prodotti. Tuttavia, quando le prestazioni degli apparecchi non sono certificate, è praticamente impossibile.

La certificazione permette di confrontare i prodotti in modo obiettivo.

  • Le prestazioni dei prodotti sono valutate secondo gli stessi criteri ed i risultati sono espressi in una stessa unità di misura, a prescindere dal paese dove sono fabbricati o commercializzati i prodotti.
  • Un prodotto certificato presenta prestazioni verificate da un organismo accreditato imparziale, indipendente e competente.
  • I prodotti certificati sono conformi alle norme.
  • Un prodotto le cui prestazioni sono certificate funzionerà in conformità alle specifiche annunciate dal fabbricante.

Prestazioni certificate

Per i raffreddatori d’aria a convezione forzata per la refrigerazione, sono certificate le seguenti caratteristiche:

  • Potenza refrigerante
  • Potenza assorbita dal ventilatore
  • Portata d’aria
  • Perdita di carico del liquido (solo per i liquidi)
Domande? Bisogno di ulteriori informazioni?